I migliori navigatori per smartphone Android

Uno dei pochissimi nei degli smartphone Android è sicuramente la mancanza di un sistema di navigazione di qualità superiore che non richieda la connessione ad internet. Il sistema di navigazione di Google e le numerosissime applicazioni applicazioni disponibili sull’Android Market, hanno (a parte qualche eccezione che però evidenzia altri limiti) infatti la necessità  di scaricare le mappe direttamente dalla rete con un’inevitabile aumento dei costi.

In questo post cerchiamo di dare una panoramica sulle molteplici soluzioni di navigazione disponibili per sistemi Android cercando di evidenziarne pregi e difetti, in attesa che trovino riscontro le voci degli ultimi giorni secondo cui Google fornirà una versione che supporta la navigazione offline e che TomTom rilasci una versione del loro navigatore specifica per Android (prevista entro l’autunno) molto simile a quella per iOS.

Partiamo quindi dall’applicazione ufficiale di Android, Google Maps Navigator, che offre un sistema di navigazione guidato sfruttando le mappe e le informazioni di Google Maps. La possibilità di reperire rapidamente informazioni su punti di interesse e lo strumento Street View ne fanno certo un’applicazione completa con l’unico difetto della necessità della connessione dati.

Wave, completamente free, è di fatto un social navigator poichè sfrutta la collaborazione passiva degli utenti per la generazione delle mappe, inoltre è disponibile per diverse piattaforme smartphone.

Un altro navigatore molto interessante e (incredibilmente) gratuito e Nav4All, caratterizzato da un interfaccia molto spartana dispone tuttavia di un sistema Navteq, tra i migliori al mondo per quanto riguarda i sistemi informativi geografici tanto da poter essere considerato un navigatore professionale.

Infine segnaliamo anche AndNav2 (altro social), Ndrive (disponibilità di navigazione offline), Navigon e   WisePilot (questi ultimi due a pagamento).

Per chi invece desidera avere una soluzione di navigazione offline la soluzione potrebbe essere un navigatore offline come Copilot Live che permette di scaricare le mappe, segnala autovelox e luoghi di interesse e include comandi vocali. Un navigatore vero e proprio disponibile sul Market Android al costo di 25 euro circa.

Un’altra possibile situazione offline è quella di scaricare applicazioni come Locus (e molti altri) che permettono di scaricare le mappe di Google Maps ed utilizzarle in seguito come stradario online, perdendo ovviamente le funzioni di navigazione.

Aspettando la versione offline di Google Maps Navigator, le soluzioni per la navigazione sono comunque molteplici…e voi quale navigatore preferite?

Fonte:  smartphonia.net

Annunci

Tag: ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: